Per la prima volta nella storia App Store è a crescita zero

  • Per la prima volta nella storia App Store è a crescita zero

    Per la prima volta nella storia App Store è a crescita zero

    Secondo l’analisi svolta da AppFigures sui dati relativi all’anno 2017, l’App Store registra una diminuzione del 5% dei pacchetti ospitati. Sicuramente non stiamo parlando di un declino significativo (nel 2016 le app erano 2,2 milioni e nel 2017 sono diventate 2,1 milioni) ma è la prima volta che si registra un calo nella storia di App Store, una storia che dura ormai 10 anni.

    La causa di questo calo potrebbe comunque avere una motivazione comprensibile: negli ultimi tempi Apple ha deciso di adottare nuove politiche, molto più rigide, per gestire le app nel suo Store. Infatti ha attuato dei seri provvedimenti verso molteplici applicazioni che non rispettavano le linee guida ufficiali, come ad esempio app cloni di altre app o software clamorosamente spam, che per questo sono state rimosse definitivamente.

    Ma c’è un altro dato che deve essere preso in considerazione, ed è forse un po’ più preoccupante del precedente. AppFigures registra un calo del 29% nel numero di nuove app pubblicate nell’ultimo anno. La diminuzione può essere dipesa sempre dal ristretto processo di approvazione applicato dai revisori Apple, ma si tratta ancora una volta del primo calo mai registrato dal 2008.

    Il dato fa pensare soprattutto se viene messo a confronto con Play Store che invece è in continua crescita, registrando un aumento del 30% sul numero complessivo di applicazioni rispetto al 2016.

    Sarà che Apple è arrivata a saturare il mercato? O magari si sta orientando verso un approccio più qualitativo e meno quantitativo rispetto ai prodotti ospitati in App Store? Ai posteri l’ardua sentenza.

     


    Iscriviti subito alla newsletter Ribo