Quanto costa creare un’app?

  • Quanto costa creare un’app?

    Quanto costa creare un’app?

    La prima domanda che un cliente si pone quando prende in considerazione lo sviluppo di una app per la propria azienda è sicuramente “quanto costa sviluppare un’app?”. La domanda è legittima considerati i numerosi fattori che possono incidere sul prezzo, come per esempio la qualità dell’applicazione, le sue funzionalità o il back-end.

    Inutile dire che la risposta alla domanda “quanto costa creare un’app” è sempre la stessa: DIPENDE. Un progetto può variare dai 1.500€ ai 150.000€, a seconda delle caratteristiche e delle funzionalità che si richiedono. Basti pensare che già esiste una netta differenza di costi se si deve sviluppare per Android oppure per iOS.

    Per riuscire ad avere un preventivo il più completo possibile, è importante definire il progetto di sviluppo dell’app nel modo più dettagliato. Vediamo insieme quali sono i fattori che incidono sul costo di un’app:

    Funzionalità

    In base alla complessità del progetto ci vorranno determinate ore per svilupparlo. Più lo sviluppo sarà complesso e più ci vorrà tempo ed energie da dedicarvi, e quindi il prezzo sarà più elevato rispetto ad un progetto con poche funzionalità. Ad es. un modulo standard può essere inserito velocemente nell’app, diversamente un sistema di geolocalizzazione necessita di lunghe ore di sviluppo.

    Interfaccia utente

    L’interfaccia e il design di un’applicazione sono due elementi fondamentali per decretare il corretto successo di un’app. È importante stabilire l’obiettivo che si vuole raggiungere e in base a quello ci si deve concordare sul tipo di interfaccia che si desidera portare avanti, senza rischiare di incorrere in spiacevoli sorprese.

    Piattaforma

    L’app sarà sviluppata per sistemi Android o iOS? Sarà un’app nativa, ibrida o web? Come spiegato in uno dei nostri articoli precedenti in cui parliamo di differenze tra app native o app web, l’app nativa è sicuramente più cara rispetto alla soluzione web o a quella ibrida. Tuttavia bisogna saper scegliere correttamente: non sempre la soluzione più costosa è anche la migliore. Tutto dipende dal progetto che si vuole portare avanti. Le soluzioni ibride o web sono più indicate per un tipo di progetto rispetto ad un’app nativa, e viceversa.

    Inoltre bisogna ricordare che all’interno di un sistema operativo ci sono differenti software con diverse caratteristiche (es. vedi il caso di iPhone 4, iPhone 5, iPhone 6 che hanno sempre iOS ma con differenti software).

    Costi aggiuntivi

    Oltre allo sviluppo tecnico vero e proprio, devi considerare anche l’aspetto relativo al marketing, indispensabile per lanciare e far conoscere la tua app. Stesso discorso vale per le spese amministrative, le spese di archiviazione dei dati e le spese di manutenzione periodica, che devono rientrare assolutamente nel business plan della vostra app.

     

    Vorresti sviluppare un’app su misura e non sai a chi affidarti? Hai un progetto in mente e vorresti sapere quanto costa realizzarlo? Contattaci e vedremo insieme la soluzione migliore per te!


    Iscriviti subito alla newsletter Ribo